Con un’operazione congiunta condotta dal corpo di Polizia Municipale del Comune di Capoliveri e dagli uomini della Stazione dei Carabinieri guidati dal maresciallo Vittorio Contestabile, sabato 27 giugno sono iniziati i controlli che saranno predisposti durante tutta la stagione turistica 2015 lungo gli arenili del Comune di Capoliveri per contrastare il fenomeno dilagante del commercio ambulante abusivo.


Un ulteriore intervento per contrastare il fenomeno del commercio ambulante abusivo sui litorali di Capoliveri è stato inoltre effettuato dagli uomini della Guardia di Finanza sempre nella giornata di sabato. Due le persone fermate e sottoposte a sanzione amministrativa, oltre 250 i pezzi di merce sequestrata  destinata alla vendita sulle spiagge.


 


Grazie all’intervento delle forze dell’ordine nel fine settimana sei, dunque, i venditori ambulanti sorpresi sull’arenile di Lacona a vendere merce varia fra teli mare, costumi e altro materiale da spiaggia, nonché generi alimentari.


Tre di loro sono stati sottoposti a sanzione amministrativa non solo perché contravvenendo alla Delibera di Giunta n. 175 dell’11 giugno scorso esercitavano commercio ambulante abusivo, ma anche per l’ulteriore sanzione derivante dalla totale assenza delle regolari licenze amministrative di vendita ambulante. Fra i sanzionati anche un venditore di cocco con precedenti penali.


Tutta la merce, per diverse centinaia di pezzi, è stata sequestrata ed ora è a disposizione dell’autorità giudiziaria.