Un invito a rendere più accogliente e festoso il borgo di Capoliveri è quello che il Comune di Capoliveri ha inviato a tutti i commercianti del territorio in occasione delle imminenti festività natalizie.

Un modo per coinvolgere la cittadinanza e rendere il paese, pur in questo difficile momento che sta coinvolgendo l’Italia intera, vivo e attrattivo nell’interesse dell’intera collettività.

Primo incontro al vertice, sabato scorso 21 novembre, per l’Osservatorio ambientale, istituito dall’amministrazione guidata dal Sindaco Walter Montagna al fine di gestire le tematiche ambientali legate al territorio di Capoliveri a partire dalla questione del Dissalatore di Mola.


A coordinare i lavori è stata la dott.ssa Cinzia Battaglia, incaricata dalla giunta Montagna a Presiedere l’Osservatorio ambientale di cui fanno parte anche il dott. Italo Sapere e Robert Martorella per i comitati cittadini, l’avv. Paola Mancuso in qualità di tecnico esperto per materia, l’avv. Laura Di Fazio in rappresentanza dell’amministrazione comunale.


“L’Osservatorio – spiega Cinzia Battaglia – è ancora in fase di costituzione. Quello di sabato è stato un primo incontro propedeutico che è servito a fare il punto sul lavoro svolto sino ad oggi, le finalità che si è posta l’amministrazione comunale, gli obiettivi che l’Osservatorio intende perseguire sin da subito per dare concretezza a questo nuovo organo di supporto alle istituzioni.

 

Un progetto che ripercorre la storia di un paese attraverso lo studio e l’analisi dei testi raccolti all’interno dell’Archivio Storico locale è quello realizzato dall’associazione culturale Alkè con la collaborazione del Comune di Capoliveri e della Gestione Associata degli Archivi Storici dei Comuni elbani e visibile on-line sulle pagine social (Facebook, Instagram, Twitter, etc…) del Comune di Capoliveri.

Un progetto dall’alto valore culturale che ha come oggetto lo studio degli edifici scolastici comunali, nello specifico la scuola elementare, presenti nel borgo di Capoliveri e nella vicina frazione di Lacona.

 

Nuove misure di contenimento alla diffusione del coronavirus sono state disposte nel comune di Capoliveri con le ordinanze n. 108 e 110 a firma del Sindaco Walter Montagna, misure volte a gestire gli ambiti di maggior rischio contagio rispetto all’emergenza sanitaria in corso.

“La nostra regione – commenta il Sindaco Walter Montagna – dal 15 novembre è entrata in zona ad alto rischio, è nostro dovere tutelare al massimo la salute dei nostri cittadini con misure che tengano conto del territorio in cui si applicano e delle situazioni di maggior criticità per la popolazione. Oggi si richiede un sacrificio in più ai cittadini con la speranza di tornare presto ad una situazione generale di maggiore flessibilità, se non di normalità”.