Sei qui: Home News Commissione Mensa Scolastica - Verbale n. 1

Commissione Mensa Scolastica - Verbale n. 1

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Ufficio Istruzione    Giovedì 20 Febbraio 2014
mensaSi comunica che si è tenuta la prima riunione della Commissione Mensa Scolastica di Capoliveri, di seguito si mette in evidenza il verbale, scaricabile in toto anche dalla sezione Banca Dati - Uffici - Servizio Istruzione di questo portale. Ecco il link diretto al documento: http://www.comune.capoliveri.li.it/index.php?view=cmsdoc&id=3101&option=com_cmsdoc&Itemid=12&lang=it


VERBALE N.1- COMMISSIONE MENSA SCOLASTICA DEL 18/02/2014

Il giorno 18/02/2014, alle ore 16.15 si sono riuniti presso questa Sede Municipale i seguenti componenti della Commissione Mensa Scolastica nominata con Deliberazione di Giunta Municipale n.231 del 19/12/2013;

1. Sig.Mario Angelo Morosi-Consigliere all'Istruzione del Comune di Capoliveri;
2. Dott.ssa Martina Franceschini -Responsabile del Servizio Istruzione del Comune di Capoliveri- Presidente della Commissione e segretario verbalizzante;
3. Dr.Lucio Rizzo, Responsabile del Servizio di Pediatria dell'A.U.S.L.n.6-Zona dell'Elba;
4. Dr.Luigi Genghi, Responsabile del Servizio di Igiene Pubblica della A.U.S.L. n.6-Zona dell'Elba;
5. Dott.ssa Rita Ferrini - A.U.S.L. di Livorno-Zona Elba;
6. Sig.ra Sardi Rossana, Insegnante presso la Scuola d'Infanzia del Comune di Capoliveri;
7. Dott.ssa Maestrini Elena, Insegnante di Scuola secondaria di primo grado del Comune di Capoliveri;
8. Sig.ra Mirabella Lucia-rappresentante dei genitori della classe prima della scuola secondaria di primo grado;
9. Sig.ra Ibba Cristina-rappresentante della classe prima della scuola secondaria di primo grado;
10. Sig.ra Sapere Barbara-rappresentante della classe seconda della scuola secondaria di primo grado;
11. Sig.ra Colli Maura-rappresentante della classe prima della scuola primaria di Capoliveri;
12. Gigante Mina-rappresentante della classe seconda della scuola primaria del Comune di Capoliveri;
13. Martorella Fausto- Rappresentante della classe quarta della scuola primaria del Comune di Capoliveri;
14. Serra Maria Antonietta-Rappresentante della classe quarta della scuola primaria del Comune di Capoliveri;
15. Poli Massimo- rappresentante della classe unica della scuola d'infanzia statale del Comune di Capoliveri;
16. Martorella Francesca-genitore alunno che ha fatto richiesta di partecipare;
17. Nenna Gabriella- genitore alunno che ha fatto richiesta di partecipare;
18. Carmani Gianluca- genitore alunno che ha fatto richiesta di partecipare;


Le convocazioni per la commissione sono state trasmesse all'Istituto Comprensivo allo scopo di diramare apposita circolare. E' stata altresì adottato un comunicato stampa e i genitori nominati sono stati convocati con nota scritta.

Risultano assenti tra i membri convocati le Signore Giovanna Neri (insegnante di scuola primaria del Comune di Capoliveri) e la Signora Seresu Cristina per la cui classe era però presente l'altro rappresentante.

La Signora Falanca Claudia (rappresentante della classe terza di Scuola Primaria)ha giustificato la propria assenza rendendosi pienamente disponibile qualora nella propria classe si verifichino lamentele o disservizi ma dichiarandosi allo stato attuale pienamente soddisfatta della refezione cosi' come i genitori degli altri bambini della classe opportunamente coinvolti.

Apre la riunione la Dott.ssa Franceschini spiegando che la Commissione Mensa è stata istitutita con Deliberazione di Giunta Municipale n.231 del 19/12/2013 nel rispetto delle linee guida della Regione Toscana per la ristorazione scolastica approvate con Deliberazione di Giunta Regionale n.1127 del 28/12/2010, art.4.1.2. con lo scopo di aprire un canale comunicativo tra utenza, Istituzione Scolastica e ditta di ristorazione.

Ribadisce che dai controlli effettuati e dalla proficua collaborazione sempre offerta con professionalità dalla ditta " Thalia SaS"è emersa una realtà soddisfacente sia per quanto attiene l'igiene del servizio che per quanto riguarda la qualità delle pietanze somministrate agli alunni.

La ditta privilegia altresi' alimenti a filiera corta che garantiscono il controllo sulla provenienza e la genuinità dei prodotti.

Anche attraverso le dichiarazioni del personale della A.U.S.L. 6 è emerso che nell'ambito dei controlli effettuati negli anni non sono mai emerse campionature negative e che l'impresa rispetta appieno gli standards di qualità ed efficienza previsti dalla normativa.

Inoltre i referenti della ditta hanno collaborato attivamente per ogni variazione nell'ambito del menu' segnalando personalmente eventuali pietanze che non risultavano di gradimento.

Il Dott.Genghi prende la parola spiegando che il Comune di Capoliveri è il secondo ed unico Comune elbano dopo Portoferraio ad aver istituito la Commissione mensa che oltre ad avere funzioni consultive e propositive rappresenta un organismo importante anche da un punto di vista educativo. Infatti, una corretta educazione alimentare è alla base di una società che garantisce la salute dei propri figli. Continua dicendo che l'obesità è una problematica crescente delle società moderne e che è giusto fare propaganda per un'alimentazione corretta nelle scuole nonchè anche da parte dei genitori che devono dare stimoli adeguati ai propri figli.

Pertanto, invita i genitori a non ricorrere ai certificati medici per variazione dei menu' a meno che non vi siano reali motivazioni sanitarie, allergie, etc. in modo da educare i figli ad un'alimentazione corretta.

Prende la parola la Dott.ssa Ferrini che ribadisce come l'educazione alimentare sia anche integrazione in quanto vi è la possibilità di richiedere diete particolari per motivi religiosi od etnici (ex. Divieto di carni di suino in alcune religioni) che sono spunto per i bambini per comprendere le diversità e favorire l'integrazione culturale.

Il Dott.Rizzo ha ribadito che i menù rispettano gli standard previsti dalla normativa e i LARN (livelli di assunzione raccomandata giornaliera) e che quindi è buona regola attenersi sollecitando i propri figli a mangiare sano evitando alimenti grassi, merendine e pietanze potenzialmente dannose per la salute o predisponenti all'obesità. Al riguardo ha ricordato come il primo impulso all'educazione alimentare provenga dalle famiglie.

Viene consegnata ai genitori presenti copia del menu' attuale e del menu' estivo che sarà adottato nei mesi di aprile-ottobre.
Viene altresi' consegnata una modulistica dove i genitori presenti hanno potuto esprimere il consenso a far parte della Commissione mensa per l'A/S 2014/2015 nonché il regolamento del funzionamento commissione e due copie delle Linee Guida Regionali per la ristorazione scolastica.

I Signori Gianluca Carmani, Fausto Martorella e Massimo Poli si ritengono soddisfatti della costituzione di questo organismo creato a livello consultivo per collaborare nell'ambito della ristorazione scolastica e auspicano che possa continuare anche in futuro monitorando l'andamento del servizio senza per questo voler essere un controllo pressante della ditta di ristorazione attualmente incaricata di cui dichiarano di essere pienamente soddisfatti sia sotto il profilo igienico che della qualità del pasto.

Prende la parola il Consigliere Mario Morosi il quale ringrazia i referenti A.U.S.L per l'appoggio offerto alla Commissione e i genitori presenti e si rende disponibile ad accettare le segnalazioni di tutti allo scopo di migliorare il servizio dando altresì una valutazione positiva dell'operato della ditta e dell'andamento generale della mensa.
Continua dicendo che il banco scaldapiatti presso la sala refezione è guasto e che nonostante le pietanze arrivino calde dal laboratorio mediante idoneo sistema di trasporto, il cibo si rafredda velocemente.

Ribadisce che la resistenza interna del banco caldo è stata asportata e consegnata alla ditta "Technobar" di Portoferraio per la sostituzione e siamo in attesa di ricevere il pezzo di ricambio.
Si scusa per il disagio ma dichiara che il Comune provvederà prima possibile a risolvere il disagio.

Continua dicendo di voler invitare i genitori presenti a mangiare presso il refettorio alla fine di marzo affinché possa realizzarsi una giornata conviviale tra genitori e alunni e valutare insieme la qualità dei pasti.

Il Responsabile dell'ufficio istruzione interviene dicendo che l'iniziativa è lodevole e che la normativa prevede, per chi lo richiede, anche la possibilità di effettuare controlli senza preavviso nei locali di refezione. Questo non allo scopo di recare intralcio alla procedura di somministrazione dei pasti ma per garantire una neutra valutazione del servizio ai genitori che ne fanno richiesta (sempre in maniera regolamentata dalla Giunta Municipale che ha approvato il disciplinare).

Gli accessi alla sala cottura non sono ammessi poiché si vuole evitare assolutamente il rischio di contaminazioni da parte di soggetti esterni nonché di creare intralcio al personale operante.

I controlli sono però garantiti dal personale A.U.S.L. che provvede periodicamente ad effettuare i campionamenti previsti per legge e a richiesta se dovessero verificarsi reali motivazioni.

Prende la parola la Dott.ssa Maestrini la quale esprime perplessità sulla presenza di pietanze fritte e panate nel menu' "estivo".
Risponde il Dott.Rizzo dicendo che i fritti sono limitati al massimo e si privilegia la cottura al forno. Inoltre la pietanza "panata" è avvolta nel pan grattato e cotta al forno, risultando di maggior gradimento per i bambini. Tranquillizza dicendo che gli apporti proteici e vitaminici sono equilibrati ma che si cerca anche di accontentare gli alunni per quanto possibile per evitare sprechi e il non gradimento del pasto.

Vengono segnalate alcune variazioni dei menu' già adottate nel mese di gennaio 2014 in merito alle pietanze che non erano di gradimento e che quindi comportavano sprechi:

1)aggiunta riso o pasta nel passato di verdure della scuola di infanzia;
2)sostituzione di carote filangè con insalata nella seconda settimana del menu' della scuola primaria e nella prima settimana del menu' della secondaria di primo grado;
3)Introduzione di pasta bianca all'olio nella quarta settimana della scuola primaria al posto degli gnocchi;
4)Introduzione della cotoletta nella seconda settimana del menu' della scuola secondaria di primo grado al posto dei bocconcini di prosciutto cotto;

Alcuni genitori segnalano la possibilità di appendere una bacheca relativa alla mensa ove inserire suggerimenti, reclami, consigli per l'andamento del servizio.

Resta intesa la possibilità per ogni genitore di rivolgersi all'ufficio istruzione per qualsiasi suggerimento, reclamo o segnalazione inerente il settore.

La riunione si chiude alle 17.50 circa.

 

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 20 Febbraio 2014 10:48 )