Sei qui: Home

Suolo Pubblico, il comune delibera la possibilità di ampliamento in centro storico fino ad max di 20 mq

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Lucia Soppelsa    Giovedì 25 Giugno 2020

 

Approvata dalla Giunta comunale, guidata dal Sindaco Andrea Gelsi, una nuova disciplina in materia di occupazione di suolo pubblico tesa a sostenere le imprese di pubblico esercizio.

La decisione, che prevede la possibilità di inoltrare una domanda semplificata per ottenere l’ampliamento a titolo gratuito della superficie di suolo pubblico occupabile, è stata adottata al fine di consentire alle aziende locali di fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19 che sta incidendo sulla stagione turistica in corso.

Essa è rivolta a tutte le imprese del centro storico che somministrano alimenti e bevande e che sono già in possesso di una autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico.


 

L’Amministrazione di Capoliveri ha, dunque deciso di introdurre, per la stagione 2020, un regime autorizzatorio semplificato in materia di ampliamento di suolo pubblico delle superfici già concesse, introducendo una procedura speciale che richiede la sola presentazione di una domanda da inviarsi anche per via telematica al competente ufficio tecnico comunale con allegata la sola planimetria; ciò in deroga alledisposizioni statali (DPR 160/2010) e regolamentari già adottate dal Comune e senza l’applicazione dell’imposta di bollo di cui al DPR n. 642/1972, neanche sul provvedimento finale concessorio.

La superficie occupabile dalle aziende interessate dal provvedimento è di un massimo di 20 mq. per ogni attività di somministrazione di alimenti e bevande.

I modelli delle domande, scaricabili direttamente dall’homepage del Comune di Capoliveri potranno essere inviate al seguente indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo