Sei qui: Home

A Capoliveri più sicurezza e tutela del patrimonio pubblico e privato. Dodici telecamere pronte a sorvegliare il centro abitato del paese. Gelsi “Più sicurezza e ordine per tutti”.

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Lucia Soppelsa    Venerdì 29 Novembre 2019

 

Nuovissime telecamere all’avanguardia vigileranno sul centro abitato di Capoliveri, per la sicurezza dei cittadini e la tutela del patrimonio pubblico.

L’impianto comunale di videosorveglianza, già in fase di istallazione, è stato voluto dalla Giunta guidata dal sindaco Gelsi che ha deliberato la realizzazione di questo importante intervento per il controllo e la sicurezza del paese.


 

L’ investimento complessivo supera i 154.000 euro, di cui oltre 77.000 finanziati grazie al contributo previsto dal D.L.n.14 del 2007 “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città” convertito con modificazione della Legge 48 del 2017 “Patti per l’attuazione della sicurezza urbana e l’istallazione di sistemi di videosorveglianza”.

La ditta appaltatrice, la “Nuova elettrotecnica”, di Casciana Terme, si è aggiudicata la realizzazione dei lavori con un importo di 62.340,73 euro e sta già procedendo all’istallazione delle telecamere che “Presto - sottolinea il primo cittadino di Capoliveri – saranno operative.

“L’intervento si tradurrà in un supporto concreto alle forze di polizia nell’attività di prevenzione e contrasto delle illegalità, soprattutto per soddisfare le esigenze più volte manifestata nel tempo da parte dei cittadini di un maggiore e più efficace salvaguardia dei beni pubblici e privati e di un più generale tutela della sicurezza collettiva”.

Le zone videosorvegliate con dodici postazioni fisse saranno quelle di:piazza Matteotti;piazza Garibaldi; Anfiteatro; via Roma;via Gori; nonché la zona viabilità periferica comprendenteviale Australia – strada provinciale 31 – via Circonvallazione –località Vigne Vecchie – località Le Lecce.

“Il paese sarà ancora più sicuro e protetto – commenta il Sindaco Andrea Gelsi – ed anche il patrimonio pubblico del nostro paese sarà più tutelato”.