Sei qui: Home

Canile e Gattile comprensoriale, la Commissione del Paesaggio ha approvato la Variante al progetto definitivo. Barbetti “Lavoro importante svolto in sinergia tra Comune e professionisti”. Il progetto è già stato spedito alla Soprintendenza.

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Lucia Soppelsa    Martedì 05 Marzo 2019

E’ stato approvato in data odierna, lunedì 4 marzo, dalla Commissione del Paesaggio del Comune di Capoliveri la “Variante al progetto definitivo del canile/gattile comprensoriale dell’Isola d’Elba” che sorgerà a Colle Reciso e questo consente di poter vedere in tempi brevi la realizzazione della struttura che, tra mille vicissitudini politiche e amministrative, è attesa da troppi anni.

Il progetto porta la firma dello Studio Associato di Architettura Gianni Vivili e Rosa Di Fazio, a cui il Comune di Capoliveri, in qualità di ente capofila della Gestione Associata tra comuni elbani per la realizzazione e gestione di un canile/gattile comprensoriale per la lotta al randagismo e per l’attivazione di un servizio di pronto soccorso veterinario h24, aveva affidato l’incarico di progettazione lo scorso 31 dicembre 2018.


 

“La variante al progetto definitivo del primo stralcio – spiega il Comune di Capoliveri - è stato realizzato con l’obiettivo di integrare la progettazione dell’intervento secondo i nuovi obbiettivi posti dalle amministrazioni elbane in relazione anche ai necessari adeguamenti alla normativa vigente e nel rispetto degli studi che si sono resi necessari in merito alle problematiche cinofile e agli approfondimenti paesaggistico/ambientali del territorio”.

“Siamo soddisfatti di questo importante risultato – ha commentato il sindaco di Capoliveri, Ruggero Barbetti. Nei giorni scorsi era giunto al protocollo dell’ente il progetto del canile – gattile comprensoriale. Oggi la Commissione del Paesaggio ha espresso il suo parere positivo e il progetto è già sul tavolo della Soprintendenza di Pisa per il parere di competenza. Siamo fiduciosi che l’iter sarà rapido e presto potremmo parlare di realizzazione della struttura. Mi ero impegnato personalmente perché il canile comprensoriale vedesse la luce. Il sistema amministrativo è complesso, ma grazie all’impegno dei nostri uffici e dei professionisti incaricati ora finalmente vediamo i risultati di questo lavoro. L’Elba avrà presto un canile e un gattile: sarà una struttura nuova, al passo con i tempi, dotata di un Centro Servizi Sanitario con ambulatorio, laboratorio, sala degenza e sala operatoria. Ci saranno box sanitari, area box rifugio e anche spazi aperti per lo sgambamento e la riabilitazione. E’ anche prevista la realizzazione di una foresteria per l’alloggio del personale medico e di sorveglianza oltre ad un parcheggio idoneo secondo la normativa vigente. Da subito verrà anche realizzata una prima area di ca. 2.000 mq. destinata a gattile. Complessivamente sarà una struttura all’avanguardia e una realtà concreta per tutta la nostra isola”.

Ora manca solo di concordare i dettagli per procedere alla firma della convenzione con la Fondazione Bastet, convenzione su cui non abbiamo alcuna preclusione rispetto alle richieste avanzate dalla Fondazione se non il rispetto dei dettami legislativi e, cosa non trascurabile, la successiva erogazione da parte della Fondazione del contributo promesso.

Tutta la documentazione relativa la progetto del canile – gattile comprensoriale è già on-line sul sito del Comune di Capoliveri al seguente link: http://www.comune.capoliveri.li.it/index.php?view=cmsdoc&id=3664&option=com_cmsdoc&Itemid=12&lang=it