Sei qui: Home

Dal comune di Capoliveri un incarico ad uno studio legale riguardo all’impianto di dissalazione di Mola. Barbetti “Un atto dovuto per accertare la regolarità dell’iter amministrativo”.

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Lucia Soppelsa    Mercoledì 27 Febbraio 2019

 

Il Comune di Capoliveri ha dato incarico al Prof. Avv. Duccio Traina, dello Studio legale Morbidelli, Bruni, Righi, Traina e Associati, per ottenere un parere pro veritate in merito alla questione relativa alla Variante ex art 34 LR n. 65 del 2014 e all’approvazione da parte dell’Autorità Idrica Toscana del progetto definitivo dell’impianto di dissalazione che nelle intenzioni della stessa Autorità dovrebbe sorgere in località Mola.


La decisione, vista l’importanza dell’intervento che coinvolge il territorio, è stata adottata dall’amministrazione comunale capoliveresedopo l’approvazione da parte dall’A.I.T. del progetto del Dissalatore e a seguito della nota redatta dal “Comitato per la Difesa di Lido e di Mola”, dove veniva rischiesto che si procedesse all’annullamento in autotutela degli atti anche per la presunta violazione dell’art. 34 della L.R.T. 65 del 2014 in materia di Norme per il Governo del Territorio – Varianti mediante approvazione di progetto.

 


“E’ un atto dovuto – spiega il sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti – che consentirà all’amministrazione comunale di accertare definitivamente la correttezza dell’iter giuridico amministrativo seguito al fine di garantire la massima trasparenza e correttezza dell’azione politico amministrativa di questo ente. Nel primario interesse pubblico e in particolare dei cittadini di Capoliveri”.