Sei qui: Home

Scuola dell'Infanzia le novità per l'anno scolastico 2018/2019

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Lucia Soppelsa    Lunedì 06 Agosto 2018

L’Amministrazione Comunale rende noto che con decorrenza dall’A/S 2018/2019 sarà operativauna scuola d’infanzia ubicata in Via Giotto n.18costituita da 4 sezioni di cui 2 a titolarità statale di 28 bambini cadauna e 2 a titolarità comunale(secondo e terzo anno).

Anche le sezioni comunali si atterranno scrupolosamente alla normativa statale in materia di educazione/istruzione.

Il percorso è stato deliberatoper consentire la progressiva statalizzazione di tutta la scuola d’infanzia attraverso il riconoscimento del plesso da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale, percorso che non può essere realizzato nel corso di un unico anno scolastico.

Il personale della scuola comunale sarà assunto dalla società di servizi comunale “Caput Liberum” che si occuperà della relativa gestione attraverso l’utilizzo di fondi comunali.


 

In base ad un accordo di programma tra il Comune e l’Istituto Comprensivo “G.Carducci”

tutta la scuola sarà gestita da un punto di vista didattico e organizzativo dall’Istituto Comprensivo “G.Carducci” permettendo un monitoraggio capillare e costante di tutta la struttura educativa da parte del Dirigente Scolastico.

L’Amministrazione Comunale ha già deliberato l’espletamento di lavori di ampliamento del plesso, attraverso l’utilizzo dei locali un tempo utilizzati dal personale religioso. Questo consentirà la realizzazione di una adeguata struttura per tutti gli alunni frequentanti.

Sarà assicurato, attraverso personale assunto dalla Caput Liberum srl, anche il servizio di cucina interna alla scuola che preparerà direttamente all’interno del plesso i menu’ redatti da nutrizionista e vidimati dall’Azienda USL Toscana Nord Ovest.

Gli alunni di scuola statale saranno tenuti al pagamento del buono mensa che, a seguito della necessità di uniformare il costo della refezione scolastica tra tutti gli alunni delle scuole statali, ammonterà ad Euro 4,00 ad personam.

Gli alunni della scuola comunale dovranno corrispondere alla tesoreria comunale (Banca dell’Elba-credito cooperativo) una retta di frequenza, comprensiva della refezione scolastica, ammontante ad Euro 95,00 a bambino per 10 mesi di frequenza. E’ prevista un’ulteriore riduzione ad Euro 50,00 dal terzo figlio.

Tutti genitori dei bambini iscritti alle sezioni statali e comunali saranno convocati entro l’inizio dell’anno scolastico, nel mese disettembre 2018, per un incontro con il Dirigente scolastico e l’Amministrazione comunale al fine di spiegare le modalità organizzative della scuola e rispondere ad eventuali quesiti delle famiglie.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 09 Agosto 2018 13:12 )