Sei qui: Home

La convenzione per il canile ottiene l’ok dei comuni elbani. Il capofila Capoliveri trasferisce 200.000 euro dai fondi della GAT su bilancio comunale per l’avvio dell’iter tecnico per la realizzazione della struttura.

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Lucia Soppelsa    Mercoledì 11 Luglio 2018

E’ stato approvato nei consigli di tutti i comuni elbani l’atto contenente la nuova “Convenzione per la Gestione Associata tra Comuni Elbani per la realizzazione e gestione di un canile/gattile comprensoriale per la lotta al randagismo e per l’attivazione di un pronto soccorso veterinario H24”.

Il documento, recante tutte le modifiche resesi necessarie a seguito dell’ultima adunanza dei sindaci avvenuta lo scorso 8 marzoha impegnato gli enti locali dell’isola, con la sola esclusionedell’amministrazione longonese, (che ha deciso di non aderire alla Gestione Associata per il canile comprensoriale fornendo solo un contributo economico), all’adesione alla Gestione Associata per il canile/gattile dell’Elba attraverso un nuovo schema di convenzione per la successiva realizzazione e gestione della medesima struttura, al fine combattere il randagismo e attivare un servizio di pronto soccorso veterinario H24.


I comuni che hanno approvato la nuova convenzione sono dunque Capoliveri, Campo nell’Elba, Marciana, Marciana Marina, Portoferraioe il nuovo comune di Rio nato dalla fusione fra Rio Elba e Rio Marina.


 

Il Comune di Porto Azzurro conformemente a quanto deciso nell’ultima assemblea dei sindaci, non ha aderito alla gestione associata per il canile, ma partecipa al finanziamento di quanto previsto in convenzione, finanziando in quota parte, come gli altri comuni elbani (che invece aderiscono alla gestione associata), attraverso le entrate derivanti dal Contributo di Sbarco, le spese relative alla realizzazione e gestione della struttura.

Intanto il Comune di Capoliveri, capofila della gestione associata per il canile/gattile dell’Isola d’Elba - poiché sul suo territorio sorgerà la struttura - su mandato di tutti i comuni elbani, ha già provveduto a trasferire 200.000 euro dai fondi della Gestione Associata per il Turismo dell’Isola d’Elba sul proprio bilancio comunale per dare così formalmente avvio all’iter per la realizzazione del canile comprensoriale.

E’ un momento davvero importante per la nostra isola “Dopo un lungo percorso politico – amministrativo – commenta Ruggero Barbetti, sindaco di Capoliveri - siamo in grado di partire con la fase tecnica per la realizzazione del canile-gattile comprensoriale dell’Elba. Una struttura che è resa possibile soprattutto grazie all’ingente promessa di contributo formalizzata molti mesi orsono dalla Fondazione Bastet Stiftung (fondazione di diritto tedesco) con sede in Amburgo per l’importo di € 600.000,00 che ha fortemente creduto in questo progetto a tutela e difesa degli animali, ma anche grazie alle amministrazioni comunali della nostra isola che hanno ritenuto fondamentale quest’opera pubblica per la crescita sociale e civile del nostro territorio.

Ora è tempo di partire con l’iter tecnico e dare dimostrazione che l’Elba c’è e quando è il momento sa lavorare unita per il raggiungimento dei più importanti obiettivi per il bene dell’intera comunità”.