Sei qui: Home

CANILE COMPRENSORIALE C’E’ LA NUOVA CONVENZIONE. IL 30 MARZO sarà portata in approvazione nel consiglio comunale di Capoliveri.

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Lucia Soppelsa    Giovedì 29 Marzo 2018

CANILE COMPRENSORIALE C’E’ LA NUOVA CONVENZIONE. IL 30 MARZO sarà portata in approvazione nel consiglio comunale di Capoliveri.

Sarà portata in discussione nel corso del consiglio comunale del prossimo 30 marzo dall’amministrazione comunale di Capoliveri la nuova “Convenzione per la Gestione Associata tra Comuni Elbani per la realizzazione egestione di un canile/gattile comprensoriale per la lotta al randagismo e per l’attivazione di un pronto soccorso veterinario H24”.

L’atto, recante tutte le modifiche resesi necessarie dopo l’ultima adunanza dei sindaci dello scorso 8 marzo, nel corso della quale erano emerse le perplessità del Comune di Porto Azzurro e l’intenzione di quest’ultimo di non aderire alla Gestione Associata per il canile comprensoriale, impegnerà i comuni elbani, ad esclusione proprio dell’amministrazione longonese, alla adesione alla Gestione Associata per il caniele/gattile comprensoriale attraverso nuovo schema di convenzione per la successiva realizzazione e gestione della medesima struttura, al fine combattere il randagismo e attivare un servizio di pronto soccorso veterinario H24.


 

I comuni che sono chiamati, insieme a Capoliveri, a portare in approvazione il nuovo schema di convenzione sono dunque Campo nell’Elba, Marciana, Marciana Marina, Portoferraio, e il nuovo comune di Rio nato dalla fusione fra Rio Elba e Rio Marina.

Il Comune di Porto Azzurro conformemente a quanto deciso nell’ultima assemblea dei sindaci, non aderirà alla gestione associata, ma parteciperà al finanziamento di quanto previsto in convenzione, finanziando in quota parte, come gli altri comuni aderenti alla gestione associata, attraverso le entrate derivanti dal Contributo di Sbarco, le spese relative alla realizzazione e gestione del canile/gattile comprensoriale.

La struttura, che sorgerà nel territorio del Comune di Capoliveri, sarò realizzata soprattutto grazie alla generosa donazione che giunge dallaFondazione Bastet Stiftung (fondazione di diritto tedesco) con sede in Amburgo per l’importo di € 600.000,00; i comuni contribuiranno con una quota per ciascun ente, per le ulteriori spese necessarie.

“Siamo finalmente ad un punto di svolta” dice il sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti. “Le criticità emerse nel corso dell’ultima conferenza dei sindaci che si è tenuta qui a Capoliveri per decidere sul futuro del canile comprensoriale, sembrano in qualche misura superate. Dispiace che il Comune di Porto Azzurro non voglia essere parte attiva nella Gestione Associata del canile/gattile, ma diamo atto dell’intenzione dell’amministrazione guidata dal sindaco Papi di voler comunque sostenere le spese necessarie per la sua realizzazione e quindi di non voler ostacolare la nascita di quest’opera pubblica che è percepita da tutti come necessaria per una crescita sociale e civile per il nostro territorio.

Mi auguro che tutti gli altri comuni adesso si adoperino per portare nel più breve tempo possibile nei propri consigli comunali lo schema di convenzionee che si possa giungere in tempi ragionevoli ad avviare il percorso per l’effettiva realizzazione del nostro canile che da troppo tempo sta aspettando di vedere la luce”.