Sei qui: Home

CAPOLIVERI: IL 6, 7, e 8 OTTOBRE TORNA LA “FESTA DELL’UVA”

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Lucia Soppelsa    Mercoledì 04 Ottobre 2017

 

Questo fine settimana, dal 6 all’8 ottobre, torna la grande sfida dei quattro rioni di Capoliveri: Torre, Baluardo, Fosso e Fortezza per conquistare l’ambito Bacco.

La manifestazione evento che coinvolge ogni anno migliaia di persone provenienti da ogni dove per vivere la tre giorni dedicata all’antica vendemmia, alle tradizioni, al gusto e ai sapori autentici dell’Isola d’Elba sta, dunque, per tornare con tutta la sua energia.

Una manifestazione folkloristica, un evento fatto di musica, tradizioni culinarie ed enologiche,un evento che è rappresentazione del vissuto di un’intera comunità in epoche diverse e di una realtà, quella della vendemmia, che è stata fulcro della vita dell’Isola d’Elba.

“La Festa dell’Uva – spiega Ruggero Barbetti, sindaco di Capoliveri – è unica nel suo genere, è forse per questo che continua

ad attirare ogni anno migliaia di visitatori italiani e stranieri che scelgono proprio la Festa dell’Uva per venire sull’isola e conoscerne territorio, ambiente e cultura, oltre ad essere occasione per molti tour-operator di proporre l’Elba quale meta turistica d’autunno.

 

Durante la tre giorni qui a Capoliveri si vive immersi in un’atmosfera che richiama le nostre origini ed esprime l’essenza del vivere su quest’isola. Una manifestazione autentica, che piace e non delude mai.

E non può che essere così visto che l’antico rito della vendemmia è ancora fortemente sentito nelle case degli elbani che conservano gelosamente cimeli del passato agricolo dell’Elba, fotografie e ricordi di un tempo che fu. La vendemmia era per tutti una grande festa che portava con sé duro lavoro, ma anche allegria e condivisione, proprio come accade oggi nelle aziende vitivinicole della nostra isola, fiore all’occhiello della realtà produttiva elbana e prosecuzione di quell’antica tradizione”.

Venerdì 6 ottobre dalle ore 20.00, sarà dunque, il giorno dell’avvio dei festeggiamenti della Festa dell’Uva con i giochi per i bambini e a seguire con le gare fra i rioni: la corsa dei tinelli, la pigiatura dell’uva, la gara del grappolo d’uva, la corsa delle botti saranno i giochi che vedranno i rioni sfidarsi mettendo in campo tutta la propria abilità. A seguire ci sarà la proiezione di vecchi filmati d’epoca della Festa dell’Uva.

Sabato 7 ottobre alle 18,30 ci sarà invece la tradizionale Benedizione delle Stendardi durante la Santa Messa nella Chiesa di Santa Maria Assunta, cui farà seguito a partire dalle 19,30 l’apertura degli stand enogastronomici con la partecipazione dei produttori vitivinicoli dell’Isola d’Elba. 

Alle 20,00 la Giuria Slow Food della Festa dell’Uva sarà presentata al pubblico e avverrà la degustazione del “piatto tipico” preparato da ciascuno dei quattro Rioni. Il piatto migliore vincerà questa sfida. E poi musica e balli in piazza Matteotti.

Domenica 8 ottobre il giorno più atteso della manifestazione.

La festa avrà inizio a partire dalle 10,00 con la sfilata dei rioni per le vie del paese fino a Piazza Matteotti che sarà preceduta dall’esibizione della Girlesque Street Band. A seguire, dunque, l’apertura al pubblico dei quattro rioni che metteranno in scena, negli angoli più tipici del borgo, le loro rappresentazioni, dando a tutti la possibilità di divertirsi e degustare le prelibatezze preparate con cura in tutto il paese. Infine, in serata, la proclamazione del vincitore con l’aggiudicazione del Bacco e con tanta festa e divertimento fino a tarda notte per un’altra indimenticabile Festa dell’Uva.