Elenco delle società partecipate dal Comune di Capoliveri

Delibera di Consiglio Comunale n. 17 del 7/04/2014 - enti Controllati


"Illustra il punto all’ordine del giorno il Segretario.

IL CONSIGLIO COMUNALE

PREMESSO :

§ che la legge n. 244 del 24/12/2007 (Finanziaria 2008), con lo scopo di evitare alterazioni o distorsioni della concorrenza e del mercato e di assicurare  la parità degli operatori, ha dettato nuove disposizioni riguardanti le società partecipate dalle amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1 , comma 2, del D.Lgs 165/2001;

o che in particolare, l’art. 3, comma 27 così modificato dall’art. 18, comma 4-octies legge n. 2/2009 e dall’art. 7, comma 1, legge n. 69/2009,   dispone che le amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165, non possono costituire società aventi per oggetto attività di produzione di beni e di servizi non strettamente necessarie per il perseguimento delle proprie finalità istituzionali, né assumere o mantenere direttamente o indirettamente partecipazioni, anche di minoranza, in tali società. E’ sempre ammessa la costituzione di società che producono servizi di interesse generale e che forniscono servizi di committenza o di centrali di committenza a livello regionale a supporto di enti senza scopo di lucro e di amministrazioni aggiudicatici di cui all’art. 3, comma 25, del codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, di cui al decreto legislativo 12 Aprile 2006 n. 163 e l’assunzione di partecipazioni in tali società da parte delle amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del  decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165 nell’ambito dei rispettivi livelli si competenza;

§ che il successivo comma 28 dispone che l’assunzione di nuove partecipazioni e il mantenimento delle attuali devono essere autorizzati dall’organo elettivo con delibera motivata in ordine alla sussistenza dei presupposti di cui al comma 27;

§ che il successivo comma 29 così modificato dall’art. 71, comma 1, legge n. 69/2009 sancisce che entro trentasei mesi dalla data di entrata in vigore della legge finanziaria 2008, le amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165, nel rispetto delle procedure a evidenza pubblica, cedono a terzi le società e le partecipazioni vietate ai sensi del comma 27;

§ che ai sensi del comma 569 dell’art. 1 della Legge 27 Dicembre 2013 n. 147 entro il 30 Aprile 2014, le Amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs 30 marzo 2001 n. 165, nel rispetto delle procedure ad evidenza pubblica, cedono a terzi le società e le partecipazioni vietate ai sensi del comma 27 dell’art. 3 della L. 244/007; decorso tale termine la partecipazione non alienata mediante procedura di evidenza pubblica cessa ad ogni effetto; entro dodici mesi successivi alla cessazione la società liquida in denaro il valore della quota del socio cessata in base ai criteri stabiliti dall’art. 2437 – ter, secondo comma, del codice civile;

CONSIDERATO che risulta necessario mantenere la partecipazione alle su indicate Società secondo quanto previsto dall’art. 3, commi 27 e 28 della L. n. 224/2007;

VISTO,  altresì, l’art. 19 del D.L. n. 78 del 01/07/2009, che ha integrato il citato art. 3 comma 28 della L. n. 244/2007, prescrivendo che la deliberazione di cui allo stesso comma “è trasmessa alla sezione competente della Corte dei Conti”;

RITENUTO che la normativa vigente obblighi ad un’analisi sulla composizione societaria da svolgersi in tempi brevi visto la volontà del legislatore che per le società non conformi potrebbe comportare la liquidazione delle stesse;

CONSIDERATO che occorre valutare i presupposti per il mantenimento della partecipazione da parte  del Comune, ai sensi di quanto previsto dall’art. 3, comma 27 della L. n. 244/07;

RAVVISATO che alla luce del D.L. n.  78 convertito con legge 122 del 30 Luglio 2010 occorre procedere ad un’analisi sulla tipologia delle quote societarie in logica territoriale rapportata alla classe demografica degli Enti locali ad esse partecipanti;

RICHIAMATA la delibera di C.C. n° 35 del 13.05.2013 avente ad oggetto: “ ricognizione delle società partecipate e conseguenti adempimenti ex art. 3 commi 27/33 Legge Finanziaria 2008” e ritenuto di doverla rettificare in quanto per alcune società sono state indicate diciture e percentuali di partecipazione errate;

RICHIAMATA, altresì, la delibera di C.C. n. 41 del 26/09/2013, legalmente esecutiva, avente ad oggetto:”Modifica delibera di c.c. n. 35 del 13705/2013 – ricognizione delle Società partecipate e conseguenti adempimenti ex art. 3 commi 27/33 Legge Finanziaria 2008”;

PRESO ATTO del decreto n. 5 del 03/05/2013 del Commissario liquidatore Unione di comuni dell’Arcipelago Toscano, De Castelli Graziella acclarato dagli Uffici Comunali in data 15/05/2013 al n. di prot. 7520, che allegato al presente deliberato ne forma parte integrante e sostanziale;

VERIFICATO, pertanto:

§ che il Comune detiene una serie di partecipazioni, anche di minoranza,  in diverse società che possono essere così classificate in relazione alla partecipazione al capitale sociale come definito ai sensi dell’art. 2359 del Cod. civ.:

§ Società:

1. Caput Liberum S.r.l. – P.I.: 01425010491;

2. Elbana Servizi Ambientali S.p.A. – P.I.: 01280440494;

3. Elbafly Società Cooperativa – P.I.: 01486980491 (in liquidazione – giusto verbale di assemblea straordinaria del 21.12.2012 rep. N° 134807-fascicolo n° 18889 atto not. M. Bartolini – depositato agli atti presso gli uffici comunali);

4. Banca dell’Elba Società Cooperativa – P.I.: 01221550492;

5. Società Cooperativa San Giacomo – P.I.: 01343110498;

6. Casalp S.p.A. – P.I.: 01461610493;

7. RetiAmbiente spa - C.F.  02031380500

8. Ala Toscana spa – C.F. 01817930488

9. Fidi Toscana  spa – C.F./P.I.01062640485

TENUTO CONTO:

- Che tra le società sopra elencate rientrano quelle costituite per l’esercizio delle funzioni dei servizi istituzionali le cui attività possono essere ricondotte alla produzione di beni e servizi strumentali e di servizi di interesse generale;

- Che pertanto il quadro delle società partecipate dal Comune si compone come segue:

A) Partecipazione diretta

Società:  Caput Liberum S.r.l.;

Partecipazione in %: 100;

Ambito di attività: Attività di servizi vari in ambito territoriale comunale;

Società:  Elbana Servizi Ambientali S.p.A.;

Partecipazione in %: 7, 95;

Ambito di attività: Attività legate allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani e dei servizi derivanti;

Società:  Elbafly Società Cooperativa (in liquidazione – giusto verbale di assemblea straordinaria del 21.12.2012 rep. N° 134807-fascicolo n° 18889 atto not. M. Bartolini – depositato agli atti presso gli uffici comunali);

Partecipazione in %: 5,154

Ambito di attività: Lo scopo mutualistico che i soci intendono perseguire è quello di ottenere migliori condizioni rispetto a quelle ottenibili sul mercato servizi nell’ambito dei trasporti. La cooperativa ha per oggetto la gestione diretta di adeguate linee di collegamento che consentono di superare i limiti conseguenti all’insularità del territorio, prestazioni ed intermediazioni di servizi ed attività inerenti e collegate al trasporto. Il Comune partecipa al fine di promuovere lo sviluppo turistico del territorio.

Società:  Banca dell’Elba Società Cooperativa;

Partecipazione in %: 1,60;

Ambito di attività: Attività finanziarie e Assicurative in ambito bancario;

Società:  Società Cooperativa San Giacomo;

Partecipazione in %: 1,14;

Ambito di attività: attività di servizi vari in ambito territoriale del Comune di Porto Azzurro.

Società:  Casalp S.p.A.;

Partecipazione in %: 0,42;

Ambito di attività: Attività immobiliare di gestione immobili di proprietà del Comune di Capoliveri relative ad alloggi di residenza popolare, gestione affitti;

Società:  Ala Toscana spa 

Partecipazione in %: 0,056

Ambito di attività: Gestione infrastrutture aeroportuali a Marina di Campo;

Società: Fidi Toscana spa 

Partecipazione in %: 0,0006;

Ambito di Attività. Concessione di garanzie piccole e medie imprese

Società: RetiAmbiente spa;

Partecipazione in %: 0,49

CONSIDERATO che risulta necessario mantenere la partecipazione alle su indicate Società secondo quanto previsto dall’art. 3, commi 27 e 28 della L. n. 224/2007 in quanto sussistono i presupposti per il legittimo mantenimento delle suddette partecipazioni societarie;

DATO ATTO che competono al Consiglio Comunale gli atti fondamentali relativi alla partecipazione dell’ente locale a società di capitali e di concessioni di servizi pubblici, ai sensi dell’art. 42, comma 2, lettera e) del D.Lgs 267/00;

VISTI:

§ il vigente statuto comune

§ il D.lgs n. 267/2000;

§ gli statuti delle società partecipate direttamente e indirettamente da questo Ente;

ESAMINATI i pareri favorevoli espressi dai Responsabili del Servizio in merito alla regolarità tecnica e contabile ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs n. 267/00;

CON n.10 voti favorevoli e n. 3 astenuti( Geri, Baldetti e Martorella F. ) espressi nella forma di legge;

DELIBERA

Di autorizzare ai sensi del combinato disposto dell’art. 3, commi 27 e 28 della legge n. 244/2007,  dell’art. 14 comma 32 D.L. 78/2010 convertito con legge 122 del 30 Luglio 2010  il mantenimento delle partecipazioni del Comune di Capoliveri nelle società sotto indicate:

Società:  Caput Liberum S.r.l.;

Partecipazione in %: 100;

Ambito di attività: Attività di servizi vari in ambito territoriale comunale;

Società:  Elbana Servizi Ambientali S.p.A.;

Partecipazione in %: 7,95;

Ambito di attività: Attività legate allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani e dei servizi derivanti;

Società:  Elbafly Società Cooperativa (in liquidazione – giusto verbale di assemblea straordinaria del 21.12.2012 rep. N° 134807-fascicolo n° 18889 atto not. M. Bartolini – depositato agli atti presso gli uffici comunali);

Partecipazione in %: 5,154

Ambito di attività: Lo scopo mutualistico che i soci intendono perseguire è quello di ottenere migliori condizioni rispetto a quelle ottenibili sul mercato servizi nell’ambito dei trasporti. La cooperativa ha per oggetto la gestione diretta di adeguate linee di collegamento che consentono di superare i limiti conseguenti all’insularità del territorio, prestazioni ed intermediazioni di servizi ed attività inerenti e collegate al trasporto. Il Comune partecipa al fine di promuovere lo sviluppo turistico del territorio.

Società:  Banca dell’Elba Società Cooperativa;

Partecipazione in %: 1,60;

Ambito di attività: Attività finanziarie e Assicurative in ambito bancario;

Società:  Società Cooperativa San Giacomo;

Partecipazione in %: 1,14;

Ambito di attività: attività di servizi vari in ambito territoriale del Comune di Porto Azzurro.

Società:  Casalp S.p.A.;

Partecipazione in %: 0,42;

Ambito di attività: Attività immobiliare di gestione immobili di proprietà del Comune di Capoliveri relative ad alloggi di residenza popolare, gestione affitti;

Società:  Ala Toscana spa 

Partecipazione in %: 0,056

Ambito di attività: Gestione infrastrutture aeroportuali a Marina di Campo;

Società: Fidi Toscana spa

Partecipazione in %: 0,0006;

Ambito di Attività. Concessione di garanzie piccole e medie imprese

Società: RetiAmbiente spa;

Partecipazione in %: 0,49

Di prendere atto che l’ Elbafly Società Cooperativa è in liquidazione – giusto verbale di assemblea straordinaria del 21.12.2012 rep. N° 134807-fascicolo n° 18889 atto not. M. Bartolini – depositato agli atti presso gli uffici comunali e che il processo di liquidazione del GAL Leader II Scarl si è concluso con la chiusura della stessa;

Di prendere atto del decreto n° 5 del 03.05.2013 redatto dal commissario liquidatore dell’Unione dei Comuni dell’ Arcipelago Toscano, acclarato dagli uffici comunali in data 15.05.2013 al n° di prot. 7520 che allegato al presente atto ne forma parte integrante a sostanziale.

Di inviare il presente atto all’organo di revisione economico-finanziaria dell’ente e alla Sezione competente della Corte dei Conti per gli adempimenti di propria competenza.

Di trasmettere il presente atto ai rappresentanti legali delle società partecipate, per l’adozione dei conseguenti provvedimenti di propria competenza, secondo i principi del diritto societario contenuti nel codice civile.

Successivamente con separata votazione che dà il seguente risultato: n.10 voti favorevoli e n. 3 astenuti( Geri, Baldetti e Martorella F. ) espressi nella forma di legge il presente deliberato viene dichiarato immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, 4° comma, TUEL;"