La nuova convenzione della Gestione Associata per il Turismo ha ottenuto l’ok da parte di tutte le amministrazioni comunali. Con l’approvazione da parte del Consiglio Comunale di Rio, della delibera contenente il rinnovo della convenzione, la Gestione Associata per il Turismo si avvia verso il 2021 certa di poter proseguire il percorso di promozione turistica e valorizzazione del territorio compiuto sino ad oggi.

 

Ha avuto inizio in data odierna l’attività congiunta dei Comuni dell’Isola d’Elba, attraverso le locali forze di Polizia municipale, di controllo serrato sulle strade del territorio elbano per impedire il diffondersi di comportamenti non rispettosi dei provvedimenti locali, regionali e nazionali sugli spostamenti da e verso i comuni dell’Isola, con particolare attenzione alla disciplina sugli spostamenti fra regioni.

 

“E’ stato un anno difficile, un anno che ha messo e sta mettendo a dura prova tutti noi e nonostante l’impegno di tutti: amministratori, associazioni, liberi cittadini, siamo stati costretti ad adottare misure più restrittive anche sul nostro territorio, al fine di garantire salute e sicurezza alla cittadinanza.

Avevamo programmato oltre due mesi fa, grazie all’importante contributo dell’Associazione culturale e artistica MaggyArt e con il supporto della Pro Loco Capoliveri, la realizzazione di un’iniziativa a tutto tondo rivolta soprattutto ai bambini, ma non solo.

 

L’amministrazione Montagna ha istituito un fondo da 330.000 euro destinato ad una scontistica sulla Tari per l’anno 2020. Nello specifico ha deliberato una riduzione della tariffa del 10% (oltre quella già prevista del 10% per la stagionalità) per le imprese che hanno subito una riduzione del fatturato al 30.09.2020 rispetto al 30 settembre dell’anno precedente. Per le nuove attività avviate nel 2020 è possibile richiedere direttamente la riduzione.

Ma c’è di più, l’amministrazione comunale ha deciso di aiutare anche cittadini, famiglie, pensionati e lavoratori stagionali che hanno visto ridotto il loro periodo lavorativo a causa del lockdown imposto dall’emergenza Covid-19. Per loro è stata stabilita una riduzione del 25%.

“Abbiamo agito per garantire una riduzione della pressione tributaria a largo raggio a sostegno dell’economia delle famiglie e delle aziende del territorio. – spiega il Presidente del Consiglio Comunale Gianluca Carmani - Per coloro che hanno pagato già l’intero importo della Tari 2020, sarà possibile chiedere il rimborso tenendo conto delle nuove riduzioni. Per coloro che devono pagare l’ultima rata di febbraio sarà possibile chiedere il ricalcolo.