Il Responsabile del Servizio Istruzione, comunica che in ottemperanza della Deliberazione di Giunta Municipale n.281 del 01/10/2015 è stato pubblicato il Bando relativo all’erogazione del Pacchetto Scuola per l’A/S 2015/2016.

I cittadini in possesso dei requisiti, con ISEE non superiore ad Euro 15.000,00, possono inoltrare istanza su modulistica prestampata visibile on line sul sito ufficiale del Comune di Capoliveri e disponibile presso l’Ufficio Istruzione e presso l’Istituto comprensivo “G.Carducci”. La domanda deve essere presentata, compilata e sottoscritta, entro il 30/10/2015 alll'Ufficio Protocollo del Comune di Capoliveri.

Le modalità di presentazione e i requisiti sono evidenziati nel Bando.

 

L’Amministrazione Comunale è lieta di comunicare che nell’ambito della convenzione con la scuola dell’Infanzia “Don Michele Albertolli”, l’istituto che da anni svolge il suo ruolo educativo a Capoliveri è stato dotato di una lavagna interattiva multimediale completa di videoproiettore ottica corta e casse acustiche già in funzione presso l’istituto.

Questo innovativo strumento didattico, capace di coniugare la forza della visualizzazione e della presentazione tipiche della lavagna tradizionale con le opportunità del digitale e della multimedialità, favorisce la semplificazione dei contenuti educativi, l’aggregazione di risorse multimediali e l’interattività.

 

Storia, gusto, tradizioni, folklore: Capoliveri racconta sè stessa nella tre giorni dedicata alla vendemmia che nel primo week end di ottobre coinvolgerà ancora una volta l’Elba e migliaia di turisti - ogni anno sempre più numerosi - per assistere a questo grande evento che è la Festa dell’Uva.


Una manifestazione che è racconto, divertimento, allegoria di un tempo passato che oggi più che mai prepotentemente vuol tornare a vivere, è rappresentazione vera ed autentica di una realtà che è stata fulcro della vita dell’Isola d’Elba ed è passione e sentimento di una comunità che si esprime  in questo evento che quest’anno raggiunge la ventesima edizione.


“Vent’anni di Festa dell’Uva, vent’anni di noi – dice con orgoglio Ruggero Barbetti, sindaco di Capoliveri – Questa festa è il nostro passato e il nostro presente: racconta chi siamo, la nostra storia, il nostro vissuto, il forte legame con la terra che tutto ha dato alla nostra gente ed è anche il nostro futuro.

Il Piano di Indirizzo Territoriale della Regione Toscana deve essere rivisto e corretto. E’ quanto ha chiesto ufficialmente il Comune di Capoliveri attraverso il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica presentato in questi giorni contro la Regione Toscana per l’annullamento parziale dell’atto di integrazione dello strumento urbanistico (PIT) approvato dal Consiglio Regionale con la delibera n. 37 del 27 marzo scorso.



Il Comune di Capoliveri ha deciso di ricorrere al Capo dello Stato dopo che la sua osservazione al PIT, registrata al n. 464/2014, contenente la richiesta di consentire l’ampliamento delle strutture ricettive, era stata accolta in parte dalla Giunta Regionale con la delibera n. 1121 riscrivendo “la norma che disciplina gli interventi di riqualificazione delle strutture turistiche esistenti”.


Le contestazioni avanzate dal Comune guidato dal sindaco Ruggero Barbetti riguardano una parte sostanziale del Piano che di fatto impedisce interventi sulle strutture ricettive collocate in prossimità del sistema costiero andando ciò ad incidere negativamente sull’ economia turistico-ricettiva del territorio.


"Abbiamo dovuto prendere atto – spiega Barbetti – del fatto che il PIT non tiene minimamente conto delle caratteristiche geomorfologiche delle diverse realtà toscane, applicando indistintamente sulla costa tirrenica, così come sulla nostra isola, grosse limitazioni per tutte quelle strutture ricettive – la quasi totalità – che insistono nella fascia di 300 metri dalla battigia.