Il Responsabile del Servizio Istruzione  comunica che in ottemperanza al Decreto Dirigenziale n.4387/2015 della Regione Toscana e alla Deliberazione di Giunta Municipale n.288 del 15/10/2015, i genitori dei bambini frequentanti la scuola d’Infanzia paritaria “Don Michele Albertolli” in possesso dei requisiti indicati nell’avviso allegato, possono inoltrare istanza di buoni scuola per l’A/S 2015/2016.

Il termine per presentare l’istanza su modulistica prestampata  completa di ISEE, è il 10/11/2015.

“In tutti questi lunghi anni in cui ho ricoperto la carica di Sindaco, mi sono sempre ispirato ad una visione strategica che avesse al centro il miglioramento della qualità della vita dei singoli abitanti e dell’intera comunità. Oggi nuovi studi e nuove politiche hanno razionalmente dimostrato la validità di questa mia “visione strategica” e come indicatori della qualità della vita, vengono considerate 12 dimensioni:

- l’ambiente,

- la salute,
- il benessere economico,
- l’istruzione e la formazione,
- il lavoro e la conciliazione dei tempi di vita,
- le relazioni sociali,
- la sicurezza personale,
- il benessere soggettivo,
- il paesaggio e il patrimonio culturale,
- la ricerca e l’innovazione,
- la qualità dei servizi,
- la politica e le istituzioni.

La maggior parte di queste dimensioni sono valori validi anche per un turista e in particolar modo per quello che frequenta la nostra isola. E da qui, ritengo, dobbiamo partire per le nostre strategie future. L'economia turistica elbana è di fatto in ripresa e questo è anche merito di tutti i sindaci della Gestione Associata per il Turismo”.

Il Responsabile del Servizio Istruzione rende noto che a seguito di comunicazione di sciopero da parte dell’Istituto Comprensivo “G.Carducci” previsto  venerdi’ 16 ottobre 2015, il servizio di trasporto scuolabus sarà assicurato esclusivamente  per la tratta in uscita (scuola-domicilio) in quanto i genitori sono tenuti ad accertarsi  personalmente della regolarità dello svolgimento delle lezioni e, in caso contrario, riaccompagnare i figli al proprio domicilio.

Anche il servizio di refezione scolastica sarà sospeso in quanto la scuola osserverà orario antimeridiano.

 

Mancano poche ore alla “prima” capoliverese dello spettacolo “L’ultimo giorno di sole”, per tutti, qui sull’isola, lo “spettacolo di Faletti”, l’ultimo lavoro scritto dal grande artista astigiano prima della sua improvvisa scomparsa.


Si respira l’attesa per questo che è considerato un evento, così come fu un evento sentire le note di “Da casa mia si vede il mare” la canzone che Giorgio Faletti scrisse all’Elba pensando alla sua isola e alla sua Capoliveri.


Questa sera il “Cinema Teatro Flamingo” tornerà a respirare l’atmosfera, i sentimenti, le emozioni che Faletti sentiva, percepiva e infondeva nei suoi “lavori”, opere dell’arte contemporanea.


“Sentimenti profetici sembrano aver animato Giorgio quando decise di scrivere questo spettacolo – ci dice Massimo Cotto, scrittore, giornalista e amico di Faletti che ha vissuto con lui le fasi della realizzazione de “L’Ultimo giorno di sole” - Ma in realtà lui non sapeva del suo male. Oggi penso che da artista, nell’inconscio, nel suo intimo, percepisse che ci fosse un “vento che non andava… “    ed è nato questo capolavoro.


Tutto quello che Giorgio ha fatto nella sua vita – prosegue Cotto – è avvolto dalla grandezza, dalla  monumentalità, ma l’aspetto che più colpisce è che lui fosse in grado di passare attraverso registri  diversi, una necessità, per lui, forse, che gli ha permesso di produrre cose uniche, mai “normali”, come questa”.